Patto di Corresponsabilità

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA’(DPR 21 Novembre 2007, n.235, art.3) a.s.2019/2020

 

PREMESSA

Il “Patto Educativo di Corresponsabilità” tra scuola e famiglie segnala e sottolinea la necessità di una forte alleanza educativa tra le due istituzioni sociali a cui è affidato il delicatissimo compito di istruire e formare le giovani generazioni.

Per dare concretezza alla propria fondamentale missione formativa, la scuola e la famiglia non possono sottrarsi al loro dovere istituzionale che non si esaurisce in una semplice collaborazione, ma che impone una profonda condivisione dei valori che sostanziano la convivenza civile e democratica. Pertanto, la scuola dovrà perseguire costantemente l’obiettivo di costruire una alleanza educativa con i genitori degli alunni e degli studenti ed i genitori – per parte loro – dovranno impegnarsi a supportare quotidianamente gli interventi educativi e didattici dell’istituzione scolastica.

Il presente “Patto Educativo di Corresponsabilità” viene congiuntamente sottoscritto dal Dirigente Scolastico e dai genitori per sottolineare con un gesto simbolicamente assai significativo le responsabilità che la scuola e la famiglia consapevolmente si assumono ciascuna nel rispetto dei reciproci e diversi ruoli istituzionali e sociali. L’IC” Borrelli “chiede ai genitori, all'atto di iscrizione o comunque all'inizio di ogni anno scolastico, di sottoscrivere il presente estratto del regolamento, atto formale del “Patto Sociale  di Corresponsabilità”, al fine di rendere effettiva la piena partecipazione delle famiglie, ai sensi della normativa vigente. Il coinvolgimento attivo di tutte le componenti della comunità scolastica, infatti, è una condizione necessaria per la realizzazione dell'autonomia scolastica e del successo formativo .

Nel presente Patto  si inserisce il “ Documento di e-policy” che fornisce gli strumenti necessari a promuovere un uso corretto di Internet e delle tecnologie digitali al fine di prevenire, riconoscere e gestire alcune situazioni problematiche.

Il presente documento è pubblicato sul Sito web della Scuola (www.icborrelli.edu.it)  . Sarà , ulteriormente, acquisito dal genitore, che lo sottoscrive apponendo la firma sull'elenco fornito dai docenti della classe di appartenenza.

 

 

Da quanto premesso ne consegue il seguente estratto:

LA SCUOLA SI IMPEGNA A…

  • Proporre una Offerta Formativa attenta ai bisogni degli studenti, delle famiglie e del territorio.
  • Favorire il successo formativo di ciascuno studente.
  • Promuovere iniziative mirate a favorire l’accoglienza, la continuità educativa e l’orientamento formativo.
  • Favorire la piena integrazione di tutti gli studenti, con riguardo particolare a quelli disabili o stranieri o con

      specifiche difficoltà relazionali

  • Garantire le migliori condizioni organizzative per strutturare un rapporto efficacemente collaborativo con le famiglie: - calendarizzare gli incontri periodici sulla valutazione degli apprendimenti;
  • Rendere pubblico l’orario di tutti i docenti per i colloqui individuali con genitori; ecc.
  • Curare in modo particolare la comunicazione con le famiglie, utilizzando anche il sito web e la posta elettronica.
  • Valutare sempre le proposte delle famiglie anche quando non vengono accolte.
  • Promuovere rapporti interpersonali positivi fra studenti, docenti e personale ausiliario, definendo regole certe e condivise.
  • Riconoscere, rispettare e  valorizzare il ruolo fondamentale della famiglia nel processo educativo.
  • Gestire con la necessaria riservatezza le informazioni relative agli studenti e alle loro famiglie
  • Realizzare percorsi didattici capaci di motivare gli studenti allo studio e di favorire i loro processi di apprendimento.
  • Avere nei confronti di ciascuno studente ‘aspettative positive’ tali da predisporre lo studente stesso a dare ‘risposte positive’.
  • Proporsi come luogo privilegiato in cui ciascuno studente trovi il tempo e lo spazio per costruire il proprio metodo di studio personale
  • Promuovere il successo formativo di tutti gli studenti attivando  azioni  concrete di sostegno, di rinforzo e di recupero.
  • Promuovere la cultura del merito, valorizzando le  eccellenze anche attraverso la realizzazione di percorsi formativi ‘mirati
  • Porre il rispetto delle regole al centro di ogni azione educativa e didattica, rispettando essa per prima le regole e i valori che ne definiscono la mission formativa.
  • Illustrare, rispettare e far rispettare il Regolamento di Istituto.
  • Valorizzare i comportamenti positivi degli studenti
  • Applicare le sanzioni disciplinari previste dal Regolamento di Istituto, sottolineando sempre il valore formativo delle sanzioni stesse.
  • Attribuire ai compiti a casa il valore di un indispensabile supporto allo sviluppo dei processi di apprendimento.
  • Distribuire e calibrare i compiti a casa in un arco di tempo ragionevole, avendo cura di assicurare un raccordo tra i docenti dei Consigli di Classe.
  • Assegnare compiti che gli studenti siano in grado d svolgere, fornendo - se necessari - ogni utile indicazione.
  • Verificare costantemente l’esecuzione dei compiti, provvedendo sempre alla correzione degli stessi ed

 eventualmente a fornire ogni spiegazione agli studenti che mostrano che hanno avuto

  • Considerare la valutazione come parte integrante ed essenziale del processo formativo degli studenti e

 come strumento insostituibile per promuovere in loro la cultura dell’autovalutazione.

  • Esplicitare - sia ai genitori che agli studenti - i criteri collegialmente definiti per valutare gli apprendimenti

      in sede di interrogazioni orali, prove scritte, prove  pratiche, scrutini intermedi e finali.

  • Utilizzare puntualmente il Libretto dello studente  per comunicare gli esiti valutativi delle interrogazioni orali e delle verifiche scritte e pratiche, riconsegnando queste ultime corrette agli studenti in tempi ragionevolmente brevi e comunque non oltre quindici giorni dal loro svolgimento.
  • Utilizzare un Servizio Internet filtrato
  • Garantire che tutti i docenti siano formati per svolgere efficacemente un insegnamento atto a promuovere una cultura dell’utilizzo positivo e responsabile delle TIC
  • Seguire le procedure previste dalle Norme, coordinandosi con le autorità locali e con le agenzie competenti, per gestire casi di Cyberbullismo, di Grooming ecc. in cui sono coinvolti gli alunni
  • Garantire che tutti i dati relativi agli alunni, pubblicati sul Sito siano tutelati
 

 

LA FAMIGLIA SI IMPEGNA A ………

  • Conoscere e condividere il POF per collaborare con l’Istituto nell’attuazione dello stesso.
  • Sostenere e motivare i propri figli perché possano esprimere nel miglior modo possibile le loro possibilità.
  • Partecipare alle iniziative e agli incontri proposti ai genitori.
  • Condividere  il valore della integrazione, rinforzandone la piena consapevolezza  nei propri figli.
  • Considerare la collaborazione con la scuola un valore decisivo per la qualità dell’esperienza scolasticadi ciascuno studente.
  • Prendere sempre visione degli avvisi e delle comunicazioni della scuola, dandone riscontro firmato ai docenti e formulare proposte che siano rispettose delle regole dell’istituzione scolastica
  • Rispettare il ruolo dei docenti, riconoscendo loro competenza e autorevolezza.
  • Instaurare con i docenti e con tutto il personale scolastico rapporti sempre ispirati al rispetto delle regole del vivere civile anche in tema di risoluzione dei conflitti.
  • Non esprimere opinioni e giudizi sui docenti e sul loro operato in presenza dei propri figli, scegliendo sempre la strada del dialogo con i docenti stessi per chiarire le situazioni di criticità.
  • Affrontare le questioni legate all’esperienza scolastica dei propri figli nelle sedi opportune. Sostenere in ogni modo l’impegno quotidiano dei propri figli nello studio.
  • Gratificare con sapienza i propri figli per i risultati ottenuti a scuola e per l’impegno quotidiano profuso nello studio.
  • Far percepire ai propri figli che attribuisce all’esperienza scolastica un rilievo assoluto.
  • Sostenere anche in ambito domestico le attività di recupero che la scuola realizza.
  • Sostenere tutte le opportunità che la scuola offre per valorizzare le eccellenze.
  • Conoscere e accettare la Safety E-Policy della scuola
  • Sostenere la linea di condotta adottata dalla scuola nei confronti dell’utilizzo delle TIC nella didattica
  • Controllare l’utilizzo del pc , della rete e del telefonino e tenere sotto controllo l’uso che i figli ne fanno.
  • Concordare con i docenti linee di intervento coerenti e di carattere educativo in relazione ai problemi scaturiti da un uso non responsabile o pericoloso delle tecnologie digitali.

 

 

 

LO STUDENTE SI IMPEGNA A…

  • Partecipare in modo consapevole e produttivamente alle attività proposte.
  • Favorire in tutti i modi i rapporti di collaborazione e il rispetto tra compagni, fino a diventare protagonista anche di iniziative di integrazione sociale e di umana solidarietà.
  • Rispettare  sempre  e  comunque le  regole della  convivenza  civile e democratica.
  • Conoscere e rispettare  il Regolamento   di   Istituto   chiarendo con  i  docenti,  con  i  genitori  o con lo stesso Dirigente ogni perplessità o dubbio.
  • Consegnare   puntualmente ai genitori le  comunicazioni della  scuola  e  riportare ai docenti gli avvisi firmati
  • Considerare le  attività di recupero/rinforzo come una opportunità da  sfruttare con  il massimo impegno.
  • Considerare i corsi  di potenziamento/approfondimento delle   conoscenze  e   delle   competenze come   una  opportunità per  sfruttare al massimo  le proprie capacità
  • Esprimere   civilmente         il proprio   punto  di  vista  sia ai docenti, sia al Preside.
  • Accettare le sanzioni disciplinari interpretandole come  momento di riflessione sui  propri  comportamenti
  • Svolgere sempre e  con  la massima  attenzione i compiti a casa,  con la consapevolezza    che senza l’impegno quotidiano non sarà  mai  possibile ottenere i risultati migliori.
  • Prendere sempre e correttamente nota sul diario dei compiti assegnati, avendo  cura  di svolgerli nei tempi prefissati
  • Accettare   le   valutazioni dei docenti, impegnandosi costantemente per  migliorare  il proprio  rendimento.
  • Coinvolgere sempre  i propri genitori sui risultati conseguiti a scuola, raccontando loro non solo i successi, ma  anche   gli  insuccessi.
  • Essere responsabili dell’utilizzo dei sistemi delle tecnologie digitali in conformità con quanto richiesto dai docenti.
  • Avere una buona comprensione delle potenzialità offerte dalle TIC per la ricerca di contenuti e materiali, ma anche della necessità di evitare il plagio e rispettare i diritti d’autore.
  • Adottare buone pratiche di sicurezza on-line per non correre rischi.
  • Adottare condotte rispettose nei confronti degli altri anche quando si comunica in rete
 

 

Il Patto di Corresponsabilità, novellato in data 02/09/2019, approvato dal C.d.I del 09/09/2019 con (Delibera 05/32) è reperibile presso il sito della Scuola www.icborrelli.edu.it

 

Santa Maria La Carità, li 02/09/2019

 

Il Dirigente Scolastico

f.to dott.ssa Giovanna CUOMO

Firma omessa ai sensi dell'art. 3, c.2 del Decreto Legge 39/93

 

 

Il Genitore /il Tutore

 

Patto di Corresponsabilità