Ricerca Avviata

JFC Napoli - NATO

Pubblicato in data: 15 feb 2023
Ultima Revisione in data: 15 feb 2023

Il primo febbraio 2023 per le classi Terze B-E-F-G della Scuola secondaria di primo grado è stata una giornata altamente formativa: gli studenti hanno fatto visita al JFC NAPLES della NATO, guidati dalla dott.ssa Diana Sodano e accolti dal Capo di Stato Maggiore Generale Vasco Angelotti. Sono intervenuti il Sindaco, Avv. Giosuè D’Amora, i vicepresidi Prof.ssa Anna Manfredonia e Prof. Michele Esposito, le prof.sse di lettere Maria Eugenia De Riso, Laura Caiazzo, Lorena Esposito.
Eccellente è stata l’ospitalità della dott.ssa Sodano, impeccabile è stato il Generale Angelotti nei suoi interventi catturando l’attenzione di 80 ragazzi, alle domande dei quali ha dato risposte esaustive ed argomentate.
Gli studenti, emozionati ed entusiasti della straordinaria esperienza, hanno avuto un’interessante opportunità formativa in linea con il curricolo di educazione civica e di cittadinanza attiva presente nel PTOF della scuola; attraverso gli interventi dei vari relatori, hanno conosciuto tante persone che lavorano tutti i giorni in strutture internazionali per mantenere alta la sicurezza globale, per difendere le libere istituzioni, salvaguardare la Legalità, ma soprattutto per attuare cambiamenti radicali di pace nel mondo.
Nella nostra scuola si progettano e si realizzano iniziative didattiche e formative che mirano all’approfondimento della Costituzione Italiana e dei principi della Dichiarazione Universale dei diritti umani , con obiettivi ben precisi: la diffusione della cultura della pace e dei sistemi democratici e la diffusione della cultura della Difesa, che è un mezzo fondamentale per far sviluppare nelle future generazioni un maggiore senso civico e una maggiore consapevolezza dei propri doveri.
Un altro obiettivo raggiunto per i nostri studenti è stato quello di soddisfare i loro bisogni di orientamento, al fine di aiutarli e sostenerli nel processo di costruzione del loro progetto di studio e di vita professionale. Questo di stamattina è stato un interessante scambio interculturale ed educativo tra istituzione militare e istituzione scolastica, centrato su un punto di forza: mai parlare di guerra escludendo la pace.